Archivi tag: patate

Patate con chorizo

Ingredienti: 250gr di chorizo, 300gr di patate a pasta gialla, 1 cipolla, paprica dolce qb, olio evo qb, sale qb.

Innanzitutto occorre lavare accuratamente le patate per eliminare eventuali residui di terra. In una pentola capiente dispongo le patate,  abbondante acqua e porto a bollore. Faccio cuocere per 10 minuti o fino a che le patate risultano cotte ma non tendono a sfaldarsi. Le scolo e le passo in acqua fredda per bloccare la cottura. Elimino l’acqua e faccio raffreddare completamente. Quando sono fredde le taglio grossolanamente. Sbuccio la cipolla e la trito finemente. In una padella metto alcuni cucchiai di olio, la cipolla e la paprika e faccio appassire a fuoco dolce (per non far bruciare la cipolla posso aggiungere un goccio di acqua). Prendo il chorizo e lo sgrano, lo aggiungo al soffritto e faccio saltarre il tutto per qualche minuto. Infine unisco le patate, regolo di sale, mescolo delicatamente e faccio dorare il tutto per qualche minuto. Il piatto va servito caldo.

Chorizo

Patata in Bo

 

potato

 

 

 

Qualche settimana fà a Bologna si è svolta la Settimana Nazionale della Patata Doc. Una manifestazione ricca di novità e iniziative, scende in piazza per coinvolgere la città e i gourmet di tutta Italia, prevedendo, come di consueto, diversi appuntamenti volti a coinvolgere tutta la filiera, dai produttori ai consumatori finali, passando per la ristorazione d’eccellenza.

Per avere maggiori informazioni sulla manifestazione potete visitare il sito www.patatainbo.it.

patateb

Questi erano alcuni dei piatti che potevano gustare in alcuni ristoranti di Bologna che aderiscono alla manifestazione:

  • Maltagliati di patate di Bologna DOP con pestato di cipollotto, lardo e fonduta di Parmigiano – Ristorante Sette Tavoli – (BO)
  • Millefoglie di patata di Bologna DOP e gamberi con porro fritto e olio di olive taggiasche; Polpo brasato su patata di Bologna DOP schiacciata con olive, capperi e olio al basilico – Cantina Bentivoglio – (BO)
  • Crema di patate di Bologna DOP con fonduta di taleggio, tuorlo d’uovo e tartufo nero – Il Pappagallo – (BO)
  • Sformato di patate di Bologna DOP con tocchetti di mortadella tiepida e aceto balsamico con salsa di scalogno di Romagna – Franco Rossi – (BO)
  • Gnocchetti di patate di Bologna DOP gratinati con fiocchi di salsiccia di Mora Romagnola; Polpette al vino bianco con patate di Bologna DOP – Polpette e Crescentine – (BO)
  • Tortelloni neri di patate di Bologna DOP, radicchio trevigiano, gorgonzola e cacao al burro e Parmigiano – Il Cucchiaio D’Oro – (BO)

E come disse … Pellegrino Artusi …

… Se non si ha la pretesa di diventare un cuoco di baldacchino non credo sia necessario per riuscire, di nascere con una cazzaruola in capo basta la passione, molta attenzione e l’avvezzarsi precisi: poi scegliete sempre per materia prima roba della più fine, che questa vi farà figurare. Non vorrei però che per essermi occupato di culinaria mi gabellaste per un ghiottone o per un gran pappatore: protesto, se mai, contro questa taccia poco onorevole, perchè non sono nè l’una nè l’altra cosa.

Amo il bello e il buono ovunque si trovino

Ieri ho avuto la fortuna di gustare alcuni piatti preparati dallo chef del ristorante di Casa Artusi:

  • Tortino di patate su fonduta di Parmigiano Reggiano DOP e crostini di pane
  • Raviolini di squacquerone di Romagna DOP con pesto di rucola
  • Filetto di porcellino con foglia di alloro su ristretto di Sangiovese di Romagna DOC e scalogno di Romagna IGP con contorno di ravioli all’uso di romagna
  • Tortino al fondente (Gran Cru) con bignè allo zabaione

La ricetta originale del tortino di patate tratto dal libro di Pellegrino Artusi.

Ingredienti: Patate 500gr, burro 50gr, farina 30gr, uova 2, parmigiano 2 cucchiaiate, latte 1/2lper la balsamella più 1/2 bicchiere circa , sale qb.

Fate una balsamella con la detta farina, con la metà del burro e il latte. Versate nella medesima le patate già cotte e passate. Lavoratele sopra al fuoo versando il burro rimanente, il sale e tanto altro latte che basti, aggiunto un po’ alla volta, a farne una pasta non troppo morbida. Versate poi il composto in ciotoline e gratinate al forno. Accompagnatelo con una fonduta di Parmigiano Reggiano DOP e crostini di pane.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Gnocchi di patate allo zafferano con fonduta di taleggio

Ingredienti: 1kg di patate, 300gr circa di farina, 2 bustine di zafferano, sale qb e  se occorre un uovo. Per la fonduta: 350gr di taleggio, 150ml di latte, 1 tuorlo, pepe qb.

Innanzitutto occorre lessare le patate. Vi dò due alternative: la prima è di lessare le patate tagliate a metà in abbondante acqua con all’interno sciolte le due bustine di zafferano; la seconda è di lessare le patate senza lo zafferano e aggiungerlo all’uovo in un secondo momento durante l’impasto. Una volta che le patate sono lessate vanno schiacciate e poi lasciate raffreddare in modo che assorbano meno farina possibile. Quando le patate sono fredde le aggiustate di sale e cominciate ad impastare con la farina un po’ alla volta e  l’uovo con lo zafferano se non l’avete aggiunto all’acqua di cottura,  fino ad ottenere un panetto omogeneo e morbido. Lasciare riposare qualche istante l’impasto di patate e nel frattempo mettete in un pentolino il latte e il taleggio a cubetti a fondere.  Riprendete  l’impasto e formate dei piccoli salamini e poi tagliate gli gnocchi, se volete potete anche passarli sulla forchetta per fare le tipiche scanalature. Gli gnocchi vanno messi a lessare in abbondante acqua salata appena sono pronti. Intanto che gli gnocchi cuociono preparo la salsa, tolgo dal fuoco il pentolino con il formaggio fuso e inserisco il tuorlo mescolando bene con la frusta. Scolo gli gnocchi che man mano vengono a galla e li metto in una ciotola, verso sopra la fonduta e condisco il tutto. Li servo nei piatti da portata con una macinata di pepe sopra.

La ricetta che vi ho proposto è per 4 persone

patate1

Tortelli di patate e guanciale

 Ingredienti200gr di pasta fresca, 250gr di patate lesse e schiacciate, 100gr di guanciale, 75gr di parmigiano, noce moscata (se piace), 4/5 foglie di salvia, burro 15gr, sale e pepe qb, parmigiano qb.

Faccio rosolare i padella il guanciale tagliato a piccoli cubetti, senza aggiungere ulteriori grassi. Quando il guanciale è ben rosolato aggiungo le patate, la noce moscata e aggiusto di sale e pepe se necessario. Quando è tutto ben insaporito, trasferisco il composto di patate in una ciotola e aggiungo il parmigiano. Stendo la sfoglia abbastanza sottile e metto il ripieno nella saccapoche. Metto sulla soglia dei riccioli di composto e formo i tortelli. Appena fatti li tutto in acqua bollente e salata per 30 secondi in modo che sigillino bene. Poi li scolo e li metto su una teglia rivestita di carta da forno. Quando gli ospiti sono arrivati li tuffiamo i acqua bollente salata per 4/5 minuti e poi li condiamo con burro fuso aromatizzato alla salvia e cospargiamo di parmigiano a piacere.

patategialle

La Patata dalla Buccia e dalla Polpa Viola

 

 

 

Vorrei parlarvi di un ortaggio molto particolare: La Patata dalla Buccia e dalla Polpa Viola. Questa specie antica e rara proviene da un territorio fra il Perù e il Cile. Attualmente è molto coltivata in Francia. Questa Patata nonostante il suo insolito colore, non è modificata geneticamente. Il sapore è molto simile a quello della castagna. Come i mirtilli, queste Patate sono ricchissime di antiossidanti, perciò aiutano a ridurre l’invecchiamento e combattono i radicali liberi.

Questa Patata può essere cucinata come le altre patate, si può friggere a bastoncini, si può lessare oppure si può fare un ottimo purè. E’ sufficiente aggiungere una piccola parte di patata gialla per aumentare la consistenza e non perdere l’effetto cromatico. Un suggerimento è ottima con il tartufo.