Archivi categoria: Dolci al cucchiaio

Budino di riso al latte mandorle

INGREDIENTI: riso roma 150gr, zucchero 80gr, farina di riso 50gr, scorza di 1 limone, cannella 1 pezzetto, latte di mandorle 1l, frutta fresca mista ( fragole, ananas, mele, cocco, frutti di bosco, etc. ) qb, erba limoncina o (scorza di limone) qb.

 

Amalgamare la farina di riso con un paio di cucchiai di latte di mandorle; mettere il resto del latte di mandorle in un tegame con la scorza di limone e il pezzetto di cannella e portare a ebollizione; aggiungere il riso e il composto di farina di riso e cuocere per 15 minuti, mescolando.  A cottura ultimata unire lo zucchero e togliere la scorza di limone e di cannella. Distribuire il budino di riso nelle coppette e lasciarlo raffreddare. Tagliare a pezzetti la frutta  scelta, come se fosse per una macedonia, e distribuirla sul budino di riso prima di servirlo, decorare con qualche fogliolina di erba limoncina oppure con scorza di limone.

Cappuccino di frutta fresca

Un dessert fresco da gustare con gli amici …fragole

Ingredienti: fragole 700gr, mascarpone 150gr, gelato al pistacchio 300gr, succo di limone qb, panna fresca 1,5dl, zucchero a velo 100gr, pistacchi (tostati) 1 cucchiaio.

Pulisco le fragole, le lavato, le scolo bene e le frullo con 1/2 dello zucchero a velo e il succo di limone. Passo il tutto al colino fine per eliminare i semi e poi metto il tutto in frigo. Nel frattempo in una ciotola mescolo il mascarpone e la panna con il rimanente zucchero a velo, monto leggermente con la frusta e metto in frigo per un paio di ore. Al momento di servire verso nei bicchieri la salsa di fragole, copro con un dito di crema al mascarpone, aggiungo una cucchiaiata di gelato ai pistacchi e cospargo di pistacchi tritati.

Varianti: albicocche con gelato alla mandorla e mandorle tostate, pesche con gelato alla nocciola e nocciole tostate ….

cappuccino-di-fragole-725x545

 

 

Bicchierini Multicolor

Ingredienti: 1 banana, 15 fragole, 2,5dl di panna fresca, 1,5dl di latte, 2 cucchiai di zucchero semolato, 4gr d agar agar, 1/2 cucchiaio di  zucchero semolato.

Sciolo l’agar agar nel latte, unisco la panna e lo zucchero semolato e porto a bollore. Divido il liquido in due parti, poi incorporo la banana frullata a una e le fragole frullare all’altra. Tengo da marte 2/3 cucchiaiate di purea di fragole per la decorazione. Verso uno strato sottile di composto di fragola in 6 bicchieri e faccio rassodare in freezer qualche minuto. Appena la superficie è rappresa verso uno strato di composto alla banana. Proseguo così fino ad esaurimento degli ingredienti. Faccio riposare in frigo per 2 ore prima di servire. Completo con il frullato di fragola mescolato allo zucchero a velo.

Questa è un’ottima merenda per grandi e per bambini.

coppadifragole

Dessert al cioccolato bianco e frutti rossi

Ingredienti: cioccolato bianco 200gr, panna 120gr, panna montata 200gr, frutti rossi 150gr, zucchero a velo 1 cucchiaio, mirtilli e pinetti di cioccolato per decorare.

In un pentolino metto a scaldare la panna e frullo i frutti rossi con il cucchiaio di zucchero a velo. Quando la panna è calda la verso sul cioccolato bianco e attendo qualche istante prima di mescolare. Quando il cioccolato è sciolto e il composto è liscio e omogeneo lo lascio intiepidire. Prendo il frullato di frutti rossi e formo delle piccole quenelle, che metto in freezer per rapprendere. Riprendo il composto di cioccolato e aggiungo delicatamente la panna montata, copro con la pellicola e metto in frigo a rassodare. Quando la mousse è pronta la metto nella sacca da pasticcere e comincio a formare i miei bicchierini. Faccio un piccolo strato sul fondo e sui lati, metto al centro la quenelle di frutti rossi e poi ricopro con la mousse di cioccolato, copro con la pellicola e metto in frigo. Vanno preparati la mattina per la sera. Devo riposare a temperatura ambiente 10 minuti prima di essere serviti. Io li ho decorati con dei mirtilli freschi, 1 pinetto di cioccolato e qualche goccia di frullato di frutti rossi che si è avanzato. Ma voi potete decorali a piacere, volendo anche con un piccolo biscottino.

NB: io ho utillizzato i frutti rossi surgelati e se li frullate quando sono ancora semi congelati le quenelle si formeranno in un attimo.

DSCF1890r

Tiramisù all’ananas in coppa

Ingredienti: 250gr di crema pasticcera, 100gr di panna montata (non zuccherata),15/16 biscotti secchi o 2 confezione di pavesini, 1 scatola di anans sciroppata.

In una ciotola incorporo la panna montata alla crema pasticcera. Taglio l’ananas a cubetti, tenendone da parte 2 fette per la decorazione e verso il liquido di conservazione in una ciotola. Prendo le coppette e verso un po’ di crema sul fondo, poi uno strato di biscotti bagnati nel liquido. Metto poi altra crema e dei pezzetti di ananas. Proseguo alternando gli strati, l’ultimo deve essere di crema. Guarnisco con 2 pavesini non inzuppati e metà fetta di ananas che avevo conservato prima.

Vi aggiungo la ricetta della crema pasticcera come richiesto.

Ingredienti: per 1/2 l di latte, 3 uova, 100gr di zucchero, 50gr du farina, 2 pezzi di buccia di limone, vaniglia qb.

Prendo un pentolino e lo bagno con un goccio di acqua pima di versare il latte, vi aggiungo la buccia di limone e metto il tutto sul fuoco a scaldare. Nel frattempo prendo le uova (in questo caso utilizzo solo i tuorli) li metto in una ciotola e li unisco allo zucchero. Il composto deve esserre solamente mescolato e non montato, infine aggiungo la farina setacciata e amalgamo il tutto. Quando il latte ha spiccato il primo bollore tolgo la buccia del limone e butto tutto il composto all’interno, rimetto sul fuoco e mescolo per un paio di minuti. Quando ha ripreso il bollore e soprattutto quando bolle al centro significa che è pronta. Tolgo dal fuoco e aggiungo la vaniglia e mescolo. La crema pasticcera quando è pronta va versata in una ciotola e coperta con pellicola a contatto per non far fare la patina e lasciata raffreddare.

Se volete la versione al cioccolato prendo la crema pasticcera ancora calda vi verso all’interno una generosa manciata di gocce di cioccolato, rigorosamente fondente e mescolo. Faccio raffreddare come la versione classica.

Non gettate gli albumi metteteli in frigo e in un contenitore ermetico il giorno dopo li potete usare per fare le meringhe o altre ricette che vi darò prossimamente.