Archivi tag: limone

Insalata di gamberi patate e bottarga

Ingredienti: gamberi 400gr, 1 foglia di alloro, 1 limone, patate 400gr, vino bianco 2dl, bottarga 20gr, il cuore di 1 sedano, olio evo qb, sale e pepe qb.

Innanzitutto lessare le patate, (potete farlo sia in acqua che nel microonde). Tagliarle poi a fette di circa 1/2cm e condirle con un filo di olio evo e lasciarle intiepidire. Scottare i gamberi in 1/2 l di acqua con l’aggiunta del vino, alloro e un pizzico di sale, lessarli per un paio di minuti, poi scolarli e farli raffreddare. In una ciotolina faccio un’emulsione con il succo di 1/2 limone, 5 cucchiai di olio, un pizzico di sale e una macinata di pepe. Verso la citronette sui gamberi e mescolo delicatamente. Taglio il sedano ben lavato e asciugato a fettine sottili. Dispongo le patate sul piatto da portata, sopra metto i gamberi, il sedano a fettine ed infine grattugio sopra la bottarga.

Torta di grano saraceno

Ingredienti: farina di grano saraceno 120gr, zucchero 120gr, farina oo 100gr, burro 100gr, pere williams 6, uova 3, limone 1, vino passito 3 cucchiai, marmellata di arance 3 cucchiai, lievito per dolci 1/2 bustina, un pizzico di sale.

Setaccio la farina 00 con il lievito e un pizzico di sale. Monto in una ciotola il burro con lo zucchero, fino a ottenere un composto morbido, uniscoe un cucchiaio di farina 00 e un uovo e mescolo. Aggiungo un altro cucchiaio di farina e un altro uovo, mescolo e ripeto la stessa operazione ancora una volta, per incorporare l’ultimotorta2 uovo. Unisco la farina rimasta, la farina di grano saraceno, la scorza di limone grattugiata, 2 cucchiai di vino e amalgamo. Verso l’impasto in uno stampo a cerniera di 20 cm di diametro, rivestito con carta da forno e livello la superficie con il dorso di un cucchiaio. Sbuccio le pere, letaglio a fettine sottili e le dispongo sulla superficie dell’impasto. Diluisco la marmellata con il succo di limone e il vino rimasto, spennello il tutto sulle pere e cuocio la torta in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti. Servire tiepida o fredda.

PS: se non volete usare il passito che comunque in cottura perde l’alcool, potete usare il succo di mela.

Pollo fritto non fritto

Ingredienti: 250gr di petti di pollo, 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato, 1 punta d’aglio, il succo di 1/2 limone, acqua qb, olio di oliva qb, sale, pepe, senape dolce qb, qualche goccia di succo di limone. Per la panatura: 2 cucchiai di olio, 2 fette di pane raffermo grattugiate, 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato e 7/8 nocciole tritate.

Metto in una ciotola il pollo, lo zenzero, l’aglio e il succo di 1/2 limone e coprire di acqua. Dopo circa 1 ora scolo i petti di pollo e metto l’acqua aromatizzata sul fuoco e quando bolle immergo il pollo. Occorre aspettare che riprenda il bollore e poi spengo, incoperchio e lascio raffreddare. Quando è freddo lo tolgo dalla pentola lo asciugo e lo taglio a filetti. Il pollo va condito con un filo d’olio, sale e pepe e a piacere succo di limone e senape dolce. In una padella tosto con un paio di cucchiai di olio un trito di pane raffermo, il parmigiano e le nocciole tritate grossolanamente. Quando è pronto lo metto in una ciotola per farlo intiepidire intiepidire. Prima di mettersi a tavola il pollo va unito al mix croccante e formo il pollo fritto non fritto ……. Goloso ….. ma leggero.

 

Torta all’ananas

 

Ingredienti:

300gr di farina, 190gr di zucchero semolato, 100gr di burro, 3 uova intere, 1 bustina di lievito per dolci, 400gr di ananas fresco tagliato a piccoli cubetti, 4/5 cucchiai di latte, la scorza grattugiata di un limone non trattato.

Sciolgo il burro nel microonde. In una ciotola metto la farina, 150gr di zucchero e la scorza del limone. Prendo un’ananas e dopo averla pulita la taglio a rondelle. Privo le rondelle del torsolo interno e poi taglio il tutto a cubetti piccoli. Nella ciotola con la farina aggiungo le uova leggermente sbattute e amalgamo il tutto unendo anche il burro fuso. Per ultimo aggiungo il lievito e il latte per ammorbidire il composto e la frutta, amalgamo il tutto e poi verso il composto in una tortiera a cerniera, foderata solo il fondo con la carta da forno. Livello con una spatola e cospargo la torta con il restante zucchero e metto la tortiera in forno preriscaldato a 200° e lascio cuocere per 30/35 minuti.

NB:

  • per controllare la cottura prendo uno stuzzicadenti e lo infilo nella torta se esce asciutto significa che la torta è pronta;
  • quando la torta è pronta spegnere il forno, aprire lo sportello e lasciare la torta all’interno per una decina di minuti;

Confettura di Giuggiole

 

INGREDIENTI PER LA CONFETTURA DI GIUGGIOLE: 1kg di giuggiole, 350gr di zucchero, 2/3 bicchieri di acqua calda,  il succo di mezzo limone.

In un tegame con i bordi alti metto la frutta ben lavata e tagliata a pezzi e  lo zucchero e mescolando di tanto in tanto faccio cuocere per circa 40/50 minuti a fuoco medio. Durante la cottura se necessario aggiungo un po’ di acqua calda in modo da far disfare pian piano la frutta e creare un po’ di gelatina. Trascorso questo tempo faccio una prova per verificare se è sufficientemente densa. Prendo un cucchiaino di confettura la metto su un piattino e inclinandolo ne provo la densità, nel caso aggiungo al composto un po’ di succo di limone e lascio cuocere per qualche minuto ancora. Quando è pronta prendo i miei vasetti a chiusura ermetica e vi verso all’interno il composto, chiudo subito con il coperchio e li capovolgo. Lascio i vasetti così per 24h in questo modo faccio il sottovuoto e poi li conservo in dispensa per almeno 3 mesi.Questa confettura è perfetta per la colazione sul pane o sulle fette biscottate.

Riso pilaf con limone e zenzero

Ingredienti per 4 persone: 250 gr di riso basmati, 1 limone (non trattato),4/5 fettine di zenzero fresco,  una bustina di zafferano, timo fresco, olio extravergine di oliva, sale.

Innazitutto prendo il limone e tolgo la buccia stando attenta a a prelevare solo la parte più esterna e non la parte bianca e poi la taglio a julienne (bastoncini molto sottili).Affetto anche lo zenzero a piccoli bastoncini. Prendo poi una casseruola (munita di coperchio a tenuta), verso 2 cucchiai di olio, la scorza del limone e lo zenzero e lascio soffriggere leggermente per 1 minuto circa, poi aggiungo il riso e lo faccio tostare. Quando è ben tostato aggiungo 1 cucchiaino di sale, 5dl di acqua in cui ho stemperato lo zafferano e porto ad ebollizione. Quando bolle chiudo la casseruola e abbasso la fiamma al minimo e lascio cuocere il riso per circa 12 minuti senza mai aprire il coperchio. Quando il riso è cotto sollevo il coperchio appoggio un telo pulito richiudo con il coperchio e lascio riposare per altri 10 minuti. Passati i minuti sgrano con una forchetta il riso e lo trasferisco sul piatto di portata completandolo con il timo fresco e una spruzzata di limone appena prima di servirlo.

Se voglio arricchire maggiormente il piatto posso aggiungere insieme al timo una manciata di anacardi tostati oppure posso renderlo più piccante accompagnadolo ad una salsa fatta con 2 cucchiaini di zenzero tritato, 1 cucchiaino di peperoncino tritato, 2 cucchiai di succo di limone, 2 cucchiai di olio e sale qb.