Archivi tag: ricotta

Speciale Natale – Sformatini di Salmone

Ingredienti:
500g di salmone, 150g di ricotta, 100g di panna fresca, 150ml di olio extravergine d’oliva, q.b. sale e pepe.salmoneinpezzi

Innanzitutto tagliare il salmone a pezzi. Metto il salmone nel mixer insieme alla ricotta e all’olio evo. Comincio a frullare, dopo qualche secondo continuo a frullare versando la panna a filo e poi regolo di sale e pepe. Prendo dei pirottino di alluminio e li spennello con l’olio e poi verso all’interno il composto. I pirottini vanno messi in una teglia da forno con dell’acqua per la cottura a bagnomaria. Il forno deve essere preriscaldato a 180°C e gli sformatini devono cuocere per 20 minuti circa. Quando i tortini sono freddi li sformo e li posso servire con delle fette di pane integrale leggermente tostato oppure con un paio di quenelle di patate lessate e schiacciate condite con olio, sale, pepe e finocchietto selvatico tritato.

E’ possibile cuocere il composto di salmone in un unico stampo, ad esempio quello da plumcake.

Torta salata ai fiori di zucca

fiori_di_zucca

Ingredienti:

per la pasta brisée: 300gr di farina, 150 gr di burro,2 cucchiai di latte, 1 pizzico di paprika piccante, 1 rametto di timo, sale.

per il ripieno: 3 mazzetti di fiori di zucca, 300gr di ricotta, 250gr di robiola, 60gr di parmigiano grattuggiato, 3 uova, sale e pepe qb.

Innanzitutto preparo la pasta. In una ciotola mescolo la farina, la paprika, il timo sfogliato, il sale e unisco il burro e il latte e impasto. Formo una palla di impasto e la avvolgo nella pellicola e la lascio riposare in frigo per 30 minuti. Nel frattempo preparo il ripieno. In una ciotola metto la ricotta, la robiola e le uova e mescolo bene. Aggiungo il parmigiano e aggiusto di sale e pepe e amalgamo bene il tutto. Stendo la pasta, lasciandone una porzione da parte per le decorazioni, fodero una tortiera, meglio se quadrata, con la pasta. Metto all’interno metà del composto di formaggi, sopra metto metà dei fiori di zucca puliti, poi l’altra metà del composto al formaggio amalgamata ai fiori di zucca restanti tagliati a julienne. Con la pasta restante posso decorare la torta a piacere. Inforno il tutto, a forno già caldo, a 185° per 35 minuti circa. Servire la torta fredda.

sfoglia-fiori-di-zucca

 

 

 

 

 

 

 

 

Crostata di ricotta e fragole

DSCF2251bb

Ingredienti: 87 gr di zucchero, 187 gr fi burro, 1 uovo, 280 gr di farina; 250 gr di ricotta, 85 gr di zucchero, 2 uova, 25 gr di fecola, 15 fragole mature, scorza di 1/2 limone.

In una ciotola metto la farina, faccio una piccola fontana e inserisco il burro, lo zucchero e l’uovo e amalgamo il tutto velocemente per formare una frolla. La stendo fra 2 fogli di carta forno e poi fodero una tortiera da 21cm di diametro, livello i bordi con un tagliapasta e la metto in frigorifero a riposare. Nel frattempo in una ciotola amalgamo la ricotta allo zucchero, unisco poi le uova, la fecola e la scorza del limone. Riprendo tortiera e verso all’interno il composto di ricotta e poi ricopro la superficie della torta con le fragole tagliate a pezzi. Rifilo i bordi e cuocio in forno già caldo a 185° per 40 minuti circa. Va servita fredda.

La Sfogliatella

La sfogliatella nasce nel XVIII secolo nel conservatorio di Santa Rosa da Lima, che si trova a Conca dei Marini, sulla Costiera Amalfitana, in provincia di Salerno. La sfogliatella nasce quasi per caso: un giorno era avanzata nella cucina del convento un po’ di pasta di semola, ma la suora addetta alla cucina, invece di buttarla, aggiunse un po’ di frutta secca, zucchero e limoncello, ottenendo così un ripieno. Utilizzò allora un cappuccio di pasta sfoglia per ricoprire il ripieno e ripose tutto nel forno ben caldo. Il dolce riscosse molto successo tra le suore e gli abitanti delle zone vicine al convento e prese il nome di Santarosa in onore della santa a cui era dedicato il convento. Nel 1818 un oste napoletano, Pasquale Pintauro, entrò in possesso della ricetta segreta della Santarosa, modificando leggermente la ricetta e introducendo la variante riccia-sfoglia inventò la sfogliatella. 

sfogliatella2sfogliatella1

 

Ricetta:

Gr 500 di farina, gr 250 di strutto, gr 70 di semolino, gr 100 di canditi misti a cubetti, gr 100 di ricotta fresca, gr 150 di zucchero, cannella in polvere, zucchero a velo, sale.

Impastate velocemente la farina con 180 gr di strutto e un pizzico di sale e continuate a lavorare aggiungendo tanta acqua fredda quanta ne occorre per ottenere un  composto sodo.  Formate una palla, ungetela di strutto e lasciatela riposare per un’ora. Portate a bollore 3 dl di acqua salata, versatevi a pioggia il semolino e fatelo cuocere, mescolando, per 5 minuti. Lasciatelo raffreddare, quindi amalgamatelo con i canditi, la ricotta, lo zucchero e un pizzico di cannella. Lasciate riposare. Fondente lo strutto rimasto. Stendete la pasta in un sottilissimo rettangolo di 50×70 cm, pareggiate i bordi e tagliatelo per il lungo in 4 strisce uguali. Spennellatele di strutto e sovrapponetele. Lasciate riposare per un’ora, quindi arrotolate a formare un cilindro. Pareggiate i bordi e tagliate il rotolo in 12 fette spesse circa un centimetro ciascuna. Stendetele con il mattarello per ottenere 12 ovali di 14×9 cm, trasferiteli su un vassoio infarinato e farciteli ognuno con una parte di farcia. Ripiegate gli ovali su se stessi, premendo bene per sigillare i bordi, poneteli su una placca unta di strutto e spennellateli di strutto. Infornate a 250° per 15 minuti, riducete la temperatura a 210° e lasciate cuocere per altri 15 minuti, quindi proseguite la cottura per altri 15 minuti a 170°. A cottura ultimata, sfornate le sfogliatelle cospargetele di zucchero a velo e servitele calde.

Strudel con verdure grigliate

Ingredienti: pasta sfoglia 1 rotolo, petto di pollo 250gr, 4 fette grandi di melanzane grigliate , ricotta 200gr, olive nere circa 10, sale qb, pepe qb, olio qb, origano qb, semi di sesamo qb.

Se volete provare, potere preparare la pasta sfoglia tranquillamente in casa, altrimenti è possibile utilizzare al pasta sfoglia già pronta che si trova al supermercato. Consiglio: se l’acquistate al supermercato dovete prendere quella rettangolare in modo che sia più semplice arrotolare il vostro strudel e non si spreca nulla dell’impasto; se invece decidete di farla in casa la dose che ci occorre è di 230gr.

Su una piastra metto a grigliare le fette di melanzana. In una padella metto un filo d’olio e faccio leggermente rosolare il petto di pollo tagliato a filetti da entrambe i lati salando e pepando leggermente e poi lascio intiepidire. In una ciotola metto la ricotta con un pizzico di sale e pepe e mescolo bene in modo da ottenere una crema omogenea. Prendo una placca da forno stendo un foglio di carta da forno e sopra metto la pasta sfoglia. Prendo la ricotta e la spalmo sulla pasta sfoglia, lasciando un paio di cm dai bordi e sopra adagio i filetti di petto di pollo. Sopra al pollo metto le olive nere tagliare a rondelle e le fette di melanzane già grigliate. Condisco con un filo d’olio, sale, pepe e origano e arrotolo in modo da formare lo strudel. Lo strudel va composto e avvolto dalla parte della larghezza del rettangolo di pasta e non dalla parte delle lunghezza in modo da utillizzare tutta la pasta. Sigillo bene i bordi e poi spennello con un filo d’olio e cospargo con i semi di sesamo. Lo strudel va infornato a forno già caldo a 200°/210° per 15 minuti circa e poi si spegne il forno e si lascia intiepidire. Lo si può servire sia tiepido che freddo.

Se volete proporlo come antipasto potete realizzare dei piccoli strudel da servire con una salsa di accompagnamento.