Archivi tag: carciofi

Insalata mista al pompelmo

Ingredienti: pompelmo rosa 1, carciofi 3, limone 1, ricotta di pecora 150gr, rucola 1 mazzetto, maggiorana qb, menta 2/3 foglioline, timo 2 rametti, olio evo qb, sale e pepe qb.

Potete anche usare anche la rucola in busta, è già lavata e vi farà risparmiare del tempo. Sbucciare a vivo il pompelmo e tagliarlo a spicchi, raccogliere in una ciotola il succo in eccesso. Pulire i carciofi, meglio se della varietà sarda, eliminando gambi e foglie esterne, tagliarli a metà e asportate l’eventuale barbetta al centro, quindi tagliarli a fettine e immergerli in acqua acidulata con il succo di mezzo limone. Successivamente tritare la maggiorana, il timo e la menta e mescolarli alla ricotta, condire il tutto con sale e pepe. In una ciotolina preparare il condimento per l’insalata con  il succo di pompelmo, il succo del mezzo limone rimasto, 5 cucchiai di olio evo, sale e pepe ed emulsionare con una forchetta. Metto nell’insalatiera la rucola, i carciofi sgocciolati, gli spicchi di pompelmo e condisco con la citronette. Servo l’insalata accompagnandola con la ricotta alle erbe.

Se volete aggiungere una nota croccante potete accompagnare l’insalata con del pane ai cereali, del pane alla curcuma o anche delle fette biscottate integrali.

Questa insalata è per (4 persone)

Reginelle con lenticchie

 

 

 

 

Ingredienti: reginelle 320gr, lenticchie 100gr, carciodi 3, cipolla 1, limone 1, alloro 1 foglia, 2 cucchiai di concentrato di pomodoro (meglio se è il concentrato della Mutti alle verdure), maggiorana qb, olio evo qb, sale e pepe qb, parmigiano grattuggiato qb.

Affettare finemente la cipolla e farla appassire a fiamma dolce in una casseruola con 3 cucchiai di olio e un goccio di acqua. Unire le lenticchie, la foglia di alloro e far insaporire a fuoco medio per qualche minuto. Aggiungere 4-5 dl di acqua calda, il concentrato di pomodoro alle verdurine, coprire e portare a ebollizione; poi abbassare la fiamma e cuocere le lenticchie per circa 45-50 minuti. Pulire i carciofi e metterli a bagno in una ciotola con acqua acidulata con il succo del limone, poi affettali finemente. Cuocere i carciofi in una larga padella con un filo d’olio per qualche minuto, mettere il coperchio, cuocere ancora per 4-5 minuti e regolare di sale e pepe e la maggiorana tritata.  Portare a ebollizione abbondante acqua in una pentola, tuffare le reginelle e cuocerle al dente per il tempo indicato sulla confezione. Scolare la pasta, versarla nella padella dei carciofi e mantecarla unendo le lenticchie e servire con una spolverata di parmigiano grattuggiato.

 

 

 

 

Padellata di verdure con carciofi e broccoli

Ingredienti: 4 carciofi, 1 broccolo, 1/2 kg di patate, 4 scalogni, 1 mazzetto di prezzemolo, olio di oliva extravergine, 1 limone, sale e  pepe qb.

padellata

Innanzitutto lavo il limone, raccolgo la scorza in una ciotola. Il succo lo metto in un’altra ciotola con acqua fresca e i carciofi puliti e tagliati in quarti. Sbuccio gli scalogni,  li taglio in quarti e li metto  in una ciotola. Taglio il prezzemolo finemente. Pulisco il broccolo e lo divido in cimette.  Lavo le patate e le metto a lessare o in acqua bollente oppure le bucherello, le metto in una ciotola di vetro, copro con la pellicola e cuocio nel microonde.
Quando sono cotte le sbuccio e le taglio a rondelle spesse. Scaldo 3 cucchiai di olio in una padella antiaderente. Unisco i carciofi e le cimette di broccolo, li faccio saltare 5 minuti, poi aggiungo gli scalogni. Regolo di sale e pepe e proseguo la cottura per altri 5 minuti.

Tolgo le verdure dalla padella e le metto su piatto e le tengo in caldo. Nella stessa padella metto un altro paio di cucchiai di olio, faccio scaldare a fuoco dolce verso le patate a rondelle. Occorre farle saltare fino a che sono belle dorate. Aggiusto di sale e pepe quando sono pronte aggiungo le verdure che ho lasciato da parte, amalgamo tutto delicatamente e cuocio per altri 10 minuti. Aggiungo la scorza di limone, il prezzemolo tritato e mescolo delicatamente. Quaste verdure si posso servire sia calde che tiepide.

Agnello con piselli e carciofi nel Tajine

Ingredienti: polpa di agnello 750gr, carciofi 400gr, piselli 350gr, zenzero fresco grattuggiato 1 cucchiaio da tè, zafferano 4/5 pistilli o 1 bustina, 1 spicchio di aglio , la scorza e il succo di 1 limone, 10 olive nere, Olio extravergine d’oliva, brodo vegetale qb., sale qb.

Innanzitutto una nota per utilizzare il tajine sui nostri fuochi: occorre interporre fra il fornello e il tajine uno spargifiamma.

Metto la scaldare qualche cucchiaio d’olio nel tajine ed unisco i pezzi di carne. Faccio rosolare la carne quindi aggiungete lo zenzero e lo zafferano (sciolto in alcuni cucchiai di acqua calda). Mescolo bene gli ingredienti in modo tale che la carne ne prenda gli aromi. Aggiungo, a questo punto, qualche mestolo di brodo caldo, incoperchio il tajine e proseguo la cottura. Nel frattempo, pulisco i carciofi, li taglio a spicchi e li immergo in una soluzione di acqua e limone. Li faccio saltare in una padella a parte con un paio di cucchiai di olio e poi li aggiungo alla carne. Aggiusto di sale, lesso i piselli per 10 minuti in acqua e poi li aggiungo alla carne. Lascio cuocere per far amalgamare i sapori aiutandomi con un po’ di brodo vegetale. Cinque minuti prima della fine della cottura, aggiungo le olive e le bucce di limone.
agnello

Le primizie

Fresche, gustose e colorate, sono le primizie di primavera, verdure e legumi che si risvegliano dopo il lungo gelo invernale, portando allegria, sapore e salute alla nostra tavola.
Alcuni esempi:
  • Asparagi
    Si distinguono in bianchi (dal sapore delicato), violetti (dal sapore fruttato) e verdi (dal gusto marcato e dolciastro). In cucina si usano principalmente quelli verdi e bianchi, ottimi ingredienti per zuppe e frittate o come contorno per piatti a base di carne bianca.
  • Carciofi
    Esistono due principali varianti di carciofi, quelli spinosi e quelli inermi. I primi sono rari e pregiati e vengono consumati principalmente crudi in insalata. I secondi sono consumati per lo più  cotti, in umido, bolliti, fritti, al forno. Ideali per preparare primi piatti, carni e creme.
  • Fave
    In cucina si prestano bene per preparare zuppe, primi, contorni, accompagnare formaggi stagionati.
  • Piselli
    Gustosi legumi da consumare crudi o cotti, per preparare primi, zuppe, frittate e per accompagnare secondi a base di carne.

 

fave

 

 

 

 

piselli1

Carciofi in compagnia

Crema di carciofi

Vellutata-alle-nocciole

 

 

 

 

 

 

 

Ingredienti: 8 carciofi – una cipolla – una costola di sedano – 7 dl di brodo vegetale – 200 g di patate – 2 dl di latte – un dl di panna fresca – 40 g di nocciole spellate – un limone – 40 g di burro – sale, pepe  .

Mondare i carciofi, tagliarli a spicchi e immergerli in acqua acidulata con il succo di limone in modo che non anneriscano. Sbucciare la  cipolla, pulire il  sedano e affettarli; pelare le patate e tagliarle a pezzi. Far  appassire la cipolla e il sedano in 30 g di burro, unire carciofi e le patate,  farli rosolare, versare il brodo e cuocere per 20 minuti. Prelevare 4-5  spicchi di  carciofo e unire il latte; cuocere per altri 10 minuti, ridurre il tutto a crema con un frullatore a immersione. Aggiungere  la panna, salare, pepare e cuocete ancora per 3-4 minuti. Tostare le nocciole tritate con il burro rimasto, unite gli spicchi di  carciofo tenuti da parte e rosolarli.  Servire la vellutata e completare con le nocciole.