Archivi tag: prezzemolo

Spaghetti al tonno 2.0

INGREDIENTI: spaghetti 320gr, ventresca di tonno 200gr, pomodorini 6/8, un mazzetto di cipollotti, aglio 1 spicchio, prezzemolo qb, olio evo qb, sale qb, peperoncino qb.

Schiacciare lo spicchio di aglio, spellarlo e tritarlo. Eliminare le radichette e 2/3 della parte verde dei cipollotti e ridurli a rondelle sottili. Scottare i pomodorini per qualche istante in acqua bollente, sgocciolarli, raffreddarli sotto l’acqua fredda corrente e spellarli.  Eliminare i semi e tagliarli a pezzettoni. Rosolare a fuoco bassissimo in una grande padella antiaderente l’aglio e i cipollotti con 3-4 cucchiai di olio evo. Dopo qualche minuto, alzare la fiamma e unire i pomodori preparati. Prosegui la cottura per 7-8 minuti. Nel frattempo portare a ebollizione l’acqua per la pasta. Salare  l’acqua e cuocere gli spaghetti  al dente. Scolare la pasta e trasferirla nella padella con il sugo di pomodoro, aggiungere la ventresca di tonno. Aggiungo un po’ di acqua di cottura, aggiusto di sale e aggiungo il peperoncino e faccio terminare la cottura della pasta in padella. Spolverizzare con il prezzemolo tritato e servire. Per un gusto speciale, si può aggiungere della scorza grattugiata di  limone non trattato.

 

Carciofi, patate e zafferano

INGREDIENTI: carciofi 4, patate 4, zafferano 1 bustina più quello in pistilli un pizzico, cipolla 1, limone 1, prezzemolo 1 mazzetto, vino bianco qb, olio evo qb, succo di limone qb, sale e pepe qb.

Mondare i carciofi, eliminando tutte le foglie più dure, finché rimarranno solo i cuori teneri; privarli del fieno e tagliarli a spicchietti: a mano a mano che sono pronti tuffarli in una ciotola d’acqua acidulata con il succo del limone, così non anneriscono. Pelare le patate, tagliarle a dadini e lavarle bene. Imbiondire la cipolla tritata con l’olio e lo zafferano in polvere, unire i carciofi sgocciolati e le patate. Mescolare e lasciare insaporire le verdure a fiamma vivace, per qualche minuto, poi salare, pepare e spruzzare con pochino di vino. Continuare la cottura, sempre a fuoco vivo, finché le verdure saranno cotte; profumare quindi con una manciatina di prezzemolo tritato e con i pistilli di zafferano. Spegnere, lasciar riposare alcuni minuti e servire.

Frittata di carciofi

INGREDIENTI: uova 8, carciofi 2, aglio 1 spicchio, olio evo 2 cucchiai, grana grattuggiato 1 cucchiaio, prezzemolo 1 cucchiaio, succo di limone qb, sale e pepe qb.

Pulire i carciofi, tagliarli a spicchi sottilissimi togliendo man mano il fieno centrale e lavarli in acqua acidulata con succo di limone. Sgusciare le uova in una ciotola, aggiungere il grana, una presa di sale e una macinata di pepe. In una padella antiaderente far imbiondire uno spicchio d’aglio schiacciato in un cucchiaio di olio, unire i carciofi, saltarli, cuocerli a fiamma viva per 7-8 minuti e insaporire con un cucchiaio di prezzemolo tritato. Togliere dalla padella l’aglio, mescolare i carciofi alle uova sbattute e far rapprendere la frittata ai carciofi da un lato, girarla facendola scivolare su un piatto o su un coperchio piatto, metterla di nuovo nella padella e cuocerla dall’altro lato.

Hamburger con spinaci

INGREDIENTI: spianaci 500gr, panino da hamburger 4, patate 2, uova 1, limone 1, parmigiano grattuggiato 50gr, prezzemolo 1 mazzetto, insalata 1 mazzetto, aglio 1 spicchio, pane grattuggiato 2 cucchiai, farina qb, olio evo qb, sale e pepe qb.

 

Lessare le patate con la buccia. Lavare gli spinaci e cuocerli per 10 minuti in una casseruola coperta, con la sola acqua dell’ultimo risciacquo. Lavare e tritare il prezzemolo con l’aglio, privato dell’eventuale germoglio interno. Pelare le patate e strizzare bene gli spinaci, quindi passate tutto al passaverdura. Sbattere l’uovo in una ciotola con il parmigiano, il pangrattato e il trito di aglio e prezzemolo. Unire al composto il passato di spinaci e patate, regolare di sale e pepe. Formare 4 polpette vegetariane appiattirle e infarinarle. Far dorare i burger di spinaci, da entrambi i lati, in una padella con un filo d’olio caldo a fiamma vivace. Nel frattempo, tagliare a metà i panini e scaldarli pochi minuti in forno a 180°C. Scolare i burger vegetariani su carta da cucina, appoggiare su un lato dei panini  una foglia di insalatina, appoggiare sopra l’hamburger di spinaci e servirli.

Ciambelline di cotechino

Ciambelline di cotechino

Ingredienti: cotechino 700gr, farina 130gr, prezzemolo 100gr, burro 70gr, capperi 40gr, uova 2, pancarrè 2 fette, alici sott’olio 2, aceto bianco 1 cucchiaio, olio evo qb, sale e pepe qb.

Per preparare le ciambelline di cotechino come prima cosa cuocere il cotechino. E’ possibile acquistarlo precotto oppure del macellaio di fiducia. Se viene utilizzato quello precotto e’ sufficiente seguire le istruzioni sulla confezione, altrimenti occorre punzecchiare il cotechino, avvolgerlo in un telo, legare le estremità, immergerlo in acqua fredda e farlo cuocere per 1 ora da quando arriva ad ebollizione; lasciarlo intiepidire nell’acqua di cottura. Portare ad ebollizione 2,5 dl d’acqua in un pentolino con il burro; unire la farina tutta in una volta e mescolare energicamente, finché si formerà  una palla liscia che si stacca dalle pareti sfrigolando. Togliere dal fuoco e lasciare intiepidire. Incorporare all’impasto le uova, uno alla volta, poi trasferire il tutto in una tasca da pasticciere con bocchetta liscia da 12 mm. Spellare il cotechino e tagliarlo in 18 fette, sistemare le fette distanziate su una placca foderata con carta da forno e formare intorno una ciambellina di impasto, facendolo scendere dalla tasca. Infornare a 180° per 25 minuti. Spezzettare la mollica del pancarré, bagnarla con l’aceto e frullarla con il prezzemolo, le acciughe, i capperi e 1/2 dl d’olio; regolare di sale e pepe.

Servire la salsa verde con le ciambelline di cotechino.

 

Pesto di feta e noci ( ricetta anche per vegetariani )


 cimette-di-cavolfiore

Ingredienti: cavolfiore 250gr, feta 50gr, gherigli di noci 20gr, prezzemolo 1 mazzetto, aglio 1/2 spicchio, olio evo qb, sale e pepe.

Pulire il cavolfiore, dividerlo in piccole cimette, lavarlo e scottarlo in acqua bollente salata per 5 minuti. Pulire il prezzemolo, lavarlo e asciugarlo bene e frullare le foglie con i gherigli di noce, la feta sbriciolata, lo spicchio d’aglio sbucciato e privato dell’anima centrale e 3 cucchiai d’olio, aggiustare di sale. Scaldare un cucchiaio d’olio in una padella antiaderente, unire le cimette di cavolfiore e cuocerle a fiamma vivace finché iniziano a dorare e ad abbrustolirsi. Quando il cavolfiore è pronto lo lascio intiepidire e lo unisco alla crema di prezzemolo e feta e aggiungo una macinata di pepe.

Potete usare questo pesto per condire la pasta oppure potete usare la crema su dei crostini di pane caldo.

fetacheese