Archivi categoria: Varie

Le Arance

Varietà navel

L’arancia navel ricca di succo è una di quelle con minor grado di acidità. La varietà Washington Navel di Ribera in particolare è a polpa bionda, priva di semi e con un’elevatissima concentrazione di succo: quasi il 40% del totale del frutto. Le varietà di arancia navel e navelina sono dolci e hanno molto succo di colore giallo. Ottime sia per essere spremute sia per essere consumate intere.

Varietà vaniglia

Si tratta sempre di un’arancia bionda(succo giallo) dal grado di acidità irrisorio (tra lo 0,05% e lo 0,15%). Questa arancia è povera di zuccheri ed è dunque perfetta anche per chi ha bisogno di tenere sotto controllo la glicemia. La varietà più celebre è l’arancia Vaniglia Apireno di Ribera.

Varietà sanguinello

L’arancia sanguinello fa parte delle arance cosiddette rosse (il suo succo ha una colorazione rossa). Il nome deriva dalle particolari screziature della polpa. Anche questa varietà di arancia contiene circa il 40% di succo, è quindi ottima sia per essere spremuta sia per essere consumata intera.

Varietà ovale

Si tratta di un’arancia a polpa bionda, dalla maturazione tardiva. Ha  una forma ovale, è priva di semi e ha la polpa succosa e dolce. L’arancia ovale si presta sia a essere spremuta che consumata a spicchi. Inoltre, si tratta di un frutto perfetto per preparare i dolci, soprattutto le marmellate e i canditi.

Varietà newhall

Le arance newhall sono frutti di dimensione medio-grande, con un succo arancione tendente al rosso. Si tratta di una varietà estremamente versatile. La varietà newhall è ricca  di succo, dunque si adatta bene anche a essere spremuta, e ha una buccia molto profumata. Questo tipo di arancia viene impiegata in particolare per la produzione di liquori e canditi.

Varietà tarocco

L’arancia tarocco è un’arancia rossa, dalla polpa intensamente gustosa. Ha dimensioni grandi e un aroma tendente alla fragola, la buccia è liscia e sottile. Priva di semi, l’arancia tarocco è pregiata e si consiglia di consumarla intera a spicchi.

Varietà moro

Si tratta di un’arancia rossa.La polpa è senza semi ed è intensamente colorata, segno dell’elevata presenza di antociani (antiossidanti potentissimi). Ha un gusto molto intenso e dimensioni più piccole dell’arancia tarocco. La varietà moro è ottima soprattutto spremuta.

Varietà valencia

Questa tipologia di arancia è a polpa bionda e contiene alcuni semi. L’arancia valencia si presta soprattutto a essere spremuta e ha un elevato livello di acidità. L’arancia valencia ha maturazione tardiva. La sua polpa contiene molti zuccheri.

Varietà belladonna

Le arance belladonna sono ovali e di solito senza semi. La dimensione di questo tipo di arancia è media e la buccia è spessa. Il contenuto di succo nella belladonna è elevato, la polpa è fine e croccante. Si tratta di un cultivar eccellente per la preparazione di spremute nonché per essere consumata a tavola. È una varietà di arancia ricchissima di zuccheri.

Tagliatelle di carnevale

INGREDIENTI: pasta all’uovo tagliatelle paglia e fieno 100gr, parmigiano un paio di  cucchiai, piselli una manciata, ravanelli 2, 1/2 zucchina, carote 1/2, sale qb, olio evo qb.

Tagliare tutte le verdure a piccole rondelle e cuocerle brevemente al vapore, in modo che rimangano ben croccanti. Aggiungere pure delle verdure a scelta per fare i coriandoli (per esempio carote nere e arancioni, pisellini, ravanelli, zucchine). Lessare le tagliatelle fresche all’uovo al dente in abbondante acqua poco salata, scolarla e condirla con le verdure, un filo d’olio versato a crudo e uno o due cucchiai di formaggio grattugiato.

Zuppa con cavolo nero

Ingredienti: cavolo nero 500gr, patate 300gr, pomodori 300gr, fagioli cannellini in scatola 250gr, pane toscano 4 fette, olio evo 3 cucchiai, rametti di timo 2, brodo vegetale 1,5l, sedano 1 costa, carota 1, cipolla 1, aglio 1 spicchio, alloro 1 foglia, guanciale qb, sale pepe qb.

 

Pulire la carota, la cipolla e il sedano, tritarli grossolanamente,  rosolarne metà in una casseruola per 2-3 minuti, con 2 cucchiai di olio evo e l’alloro pulito. Unire i pomodori pelati,  il timo  e 2 mestoli di brodo; far cuocere per 10 minuti, salare, pepare, eliminare l’alloro e passare la salsa al setaccio. Mondare il cavolo nero, staccando le foglie e asportando la nervatura centrale, poi lavarlo e tagliarlo a pezzi. Far rosolare in una casseruola l’altra metà degli odori con l’olio evo rimanente, unire il guanciale tagliato a metà, le patate pelate e ridotte a dadini, il cavolo nero e i fagioli ben scolati. Lasciar insaporire per 2-3 minuti, poi unire il brodo, la salsa di pomodoro e lasciar cuocere per circa 1 ora e 30 minuti, infine eliminare il guanciale. Abbrustolire le fette di pane toscano, strofinarle con l’aglio mondato; servire la zuppa nelle scodelle individuali con 1 fetta di pane ciascuno.

 

 

Crepes al caffè

INGREDIENTI: farina 150gr, latte intero 250ml, uova 4, vaniglia 1/2 bacca, cacao amaro 2 cucchiai, burro 25gr, caffè solubile in polvere 1 cucchiaino, panna per dolci 250ml, liquore al caffè 1 cucchiaio, zucchero 50gr, zucchero a velo 50gr, sale qb.

Setacciare la farina raccogliendola in una terrina; unire lo zucchero, il cacao, il caffè solubile e un pizzico di sale; amalgamare bene. In un’altra terrina sbattere 4 tuorli e 2 albumi, unire quindi il latte, il burro fuso e il composto dell’altra terrina; lasciar riposare il tutto per un paio d’ore.  Al momento di cuocere le crepes ungere una piccola padella di ferro con un velo di burro, metterla sul fuoco e versare un mestolino di pastella. Ruotare la padella in modo che il composto si stenda ben bene sul fondo in uno strato sottile. Quando sarà rappreso, girare la crepe e cuocerla dall’altra parte. Continuare così fino a esaurimento della pastella, preparando complessivamente 8 crepes. Montare la panna con lo zucchero al velo, e aromatizzare con la vaniglia e il liquore al caffè. Disponerre un po’ di composto al centro di ogni crepe fredda, poi arrotolare in modo da formare un cannoncino. Trasferire le crepes su un piatto da portata e servire.

Frullato di mirtilli

INGREDIENTI: zucchero di canna 2 cucchiai, foglie di menta 10, mirtilli 250gr, more 150gr, succo di 3 lime, soda dolce qb.

Frullare mirtilli, more e succo di lime. Suddividere in 4 bicchieri e tenere in frigo. Tritare la menta, metterla tra due fogli di carta da forno con lo zucchero di canna e schiacciare con un batticarne. Pestare anche il ghiaccio in un canovaccio, mescolarlo allo zucchero, mettere nei bicchieri e completare con la soda.