Archivi tag: carciofi

Agnello con piselli e carciofi nel Tajine

Ingredienti: polpa di agnello 750gr, carciofi 400gr, piselli 350gr, zenzero fresco grattuggiato 1 cucchiaio da tè, zafferano 4/5 pistilli o 1 bustina, 1 spicchio di aglio , la scorza e il succo di 1 limone, 10 olive nere, Olio extravergine d’oliva, brodo vegetale qb., sale qb.

Innanzitutto una nota per utilizzare il tajine sui nostri fuochi: occorre interporre fra il fornello e il tajine uno spargifiamma.

Metto la scaldare qualche cucchiaio d’olio nel tajine ed unisco i pezzi di carne. Faccio rosolare la carne quindi aggiungete lo zenzero e lo zafferano (sciolto in alcuni cucchiai di acqua calda). Mescolo bene gli ingredienti in modo tale che la carne ne prenda gli aromi. Aggiungo, a questo punto, qualche mestolo di brodo caldo, incoperchio il tajine e proseguo la cottura. Nel frattempo, pulisco i carciofi, li taglio a spicchi e li immergo in una soluzione di acqua e limone. Li faccio saltare in una padella a parte con un paio di cucchiai di olio e poi li aggiungo alla carne. Aggiusto di sale, lesso i piselli per 10 minuti in acqua e poi li aggiungo alla carne. Lascio cuocere per far amalgamare i sapori aiutandomi con un po’ di brodo vegetale. Cinque minuti prima della fine della cottura, aggiungo le olive e le bucce di limone.
agnello

Le primizie

Fresche, gustose e colorate, sono le primizie di primavera, verdure e legumi che si risvegliano dopo il lungo gelo invernale, portando allegria, sapore e salute alla nostra tavola.
Alcuni esempi:
  • Asparagi
    Si distinguono in bianchi (dal sapore delicato), violetti (dal sapore fruttato) e verdi (dal gusto marcato e dolciastro). In cucina si usano principalmente quelli verdi e bianchi, ottimi ingredienti per zuppe e frittate o come contorno per piatti a base di carne bianca.
  • Carciofi
    Esistono due principali varianti di carciofi, quelli spinosi e quelli inermi. I primi sono rari e pregiati e vengono consumati principalmente crudi in insalata. I secondi sono consumati per lo più  cotti, in umido, bolliti, fritti, al forno. Ideali per preparare primi piatti, carni e creme.
  • Fave
    In cucina si prestano bene per preparare zuppe, primi, contorni, accompagnare formaggi stagionati.
  • Piselli
    Gustosi legumi da consumare crudi o cotti, per preparare primi, zuppe, frittate e per accompagnare secondi a base di carne.

 

fave

 

 

 

 

piselli1

Carciofi in compagnia

Crema di carciofi

Vellutata-alle-nocciole

 

 

 

 

 

 

 

Ingredienti: 8 carciofi – una cipolla – una costola di sedano – 7 dl di brodo vegetale – 200 g di patate – 2 dl di latte – un dl di panna fresca – 40 g di nocciole spellate – un limone – 40 g di burro – sale, pepe  .

Mondare i carciofi, tagliarli a spicchi e immergerli in acqua acidulata con il succo di limone in modo che non anneriscano. Sbucciare la  cipolla, pulire il  sedano e affettarli; pelare le patate e tagliarle a pezzi. Far  appassire la cipolla e il sedano in 30 g di burro, unire carciofi e le patate,  farli rosolare, versare il brodo e cuocere per 20 minuti. Prelevare 4-5  spicchi di  carciofo e unire il latte; cuocere per altri 10 minuti, ridurre il tutto a crema con un frullatore a immersione. Aggiungere  la panna, salare, pepare e cuocete ancora per 3-4 minuti. Tostare le nocciole tritate con il burro rimasto, unite gli spicchi di  carciofo tenuti da parte e rosolarli.  Servire la vellutata e completare con le nocciole.

Mezze maniche con carciofi

Ingredienti: 160 gr mezze maniche, 2 carciofi, uno spicchio di aglio, parmigiano grattugiato qb, prezzemolo 1 cucchiaino, mezzo bicchiere di vino bianco, sale e pepe bianco.

Togliete le foglie dure dai carciofi, lavarli e tagliarli a spicchi. Vanno rosolati in una padella con l’olio e lo spicchio di aglio, si sfuma con il vino bianco e quando è sfumato aggiungere un dito di acqua, cospargere con il prezzemolo tritato, salare e pepare coprire in modo che possano cuocere. Occorrono circa 10 minuti. Cuocere le mezze maniche in acqua salata, scolarle e amalgamarle ai carciofi in padella con l’aiuto di un po’ di acqua di cottura. Servire con parmigiano a piacere.