Tutti gli articoli di STEFANIA

Pipe rigate con crema di zucchine e salsiccia di tacchino

Ingredienti: 180gr di pipe, 4 zucchine piccole verdi, 100gr di salsiccia di tacchino, 2 cucchiai di olio, sale e pepe qb, 1/2 spicchio d’aglio, parmigiano qb, 1 noce di burro, 1 cucchiaino di prezzemolo tritato.

Metto a lessare la pasta in abbondante acqua salata. Taglio a cubetti le zucchine e le faccio rosolare in padella con l’olio e il mezzo spicchio d’aglio, aggiusto di sale e pepe e porto a cottura. Quando le zucchine sono pronte le tolgo dalla padella e vi metto la salsiccia sbriciolata a rosolare, senza aggiungere altri grassi. Mentre la salsiccia rosola frullo una parte delle zucchine per formare una crema con un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta. Quando la pasta è pronta scolo la pasta e l’aggiungo alla salsiccia e alla crema di zucchine. Manteco il tutto con la noce di burro e il parmigiano e un po’ di acqua di cottura della pasta. Servo con i dadini di zucchine rimasti e un pizzico di prezzemolo tritato.

 

 

Tortino al limone

Ingredienti: burro 125gr, zucchero 125, uova 3, farina mandorle 150gr, mandorle a filetti 75gr, cioccolato bianco 75gr, buccia di 5 limoni, limoncello 60gr, farina 30gr. Per la guarnizione marmellata di albicocche, zucchero a velo e scaglie di mandorle.

Monto il burro con lo zucchero. Poi aggiungo le uova una alla volta sempre mescolando, poi il cioccolato fuso, il limoncello e la scorza dei limoni. Dopo aver amalgamato questi ingredienti aggiungo le due farine e le scaglie di mandorle tostate e mescolo lentamente dall’alto verso il basso. L’impasto va versato in uno stampo da plumcake e infornato per 20/25 minuti a 175° circa. Quando è tiepido lo posso sformare e poi posso passare alla decorazione. Io ho spalmato una parte con un velo di marmellata di albicocche leggermente diluita in acqua e sopra ho posato le scagliette di mandorle e l’altra metà l’ho spolverata con lo zucchero a velo.

 

La montagna ….

 

 

 

 

 

 

Questa estate ho visitato diverse località di montagna. Ho fatto molte passeggiate e moltissime foto. Naturalmente ho assaggiato piatti tipici e ho acquistato diversi prodotti locali, soprattutto formaggi e salumi, ma anche tanta frutta, mele, uva e frutti di bosco. Ho trovato anche “La strada dei formaggi e dei Sapori delle Dolomiti Bellunesi”. Ho trovato un negozio con prodotti di latteria di vallata e ho acquistato il Fiocco di Speck da gustare con una fetta di buon pane casereccio e un’insalatina di rucola e funghi. Poi ho acquistato due tipi di formaggio: lo Spres che è un formaggio preparato con latte intero, è a pasta morbida e dal gusto dolce e poi ho acquistato il Val Biois che è preparato con latte parzialmente scremato, ha un gusto più deciso e ricorda il formaggio fresco e magro di una volta.

Pollo fritto non fritto

Ingredienti: 250gr di petti di pollo, 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato, 1 punta d’aglio, il succo di 1/2 limone, acqua qb, olio di oliva qb, sale, pepe, senape dolce qb, qualche goccia di succo di limone. Per la panatura: 2 cucchiai di olio, 2 fette di pane raffermo grattugiate, 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato e 7/8 nocciole tritate.

Metto in una ciotola il pollo, lo zenzero, l’aglio e il succo di 1/2 limone e coprire di acqua. Dopo circa 1 ora scolo i petti di pollo e metto l’acqua aromatizzata sul fuoco e quando bolle immergo il pollo. Occorre aspettare che riprenda il bollore e poi spengo, incoperchio e lascio raffreddare. Quando è freddo lo tolgo dalla pentola lo asciugo e lo taglio a filetti. Il pollo va condito con un filo d’olio, sale e pepe e a piacere succo di limone e senape dolce. In una padella tosto con un paio di cucchiai di olio un trito di pane raffermo, il parmigiano e le nocciole tritate grossolanamente. Quando è pronto lo metto in una ciotola per farlo intiepidire intiepidire. Prima di mettersi a tavola il pollo va unito al mix croccante e formo il pollo fritto non fritto ……. Goloso ….. ma leggero.

 

Riso Venere a modo mio.

Ingredienti: 160gr di riso venere, 10 pomodorini datterini, una manciata di olive verdi e nere, olio di oliva evo qb, sale qb,origano fresco qb, salsa worcestershire e scaglie di pecorino a piacere.

Lessate il riso e quando è pronto scolatelo e freddatelo sotto l’acqua. Quando è ben scolato conditelo con olio di oliva evo, sale e salsa worcestershire, mescolate bene e lasciate riposare. Nel frattempo tagliate dei pomodorini datterini in piccoli cubetti, meglio ancora se fate una concassè di pomodoro. Tagliate anche delle olive verdi a rondelle e poi potete cominciare ad impiattare. Prendere un ring e mettetelo al centro del piatto. All’interno del ring mettete il riso e con l’aiuto di un cucchiaio pressatelo un pochino, poi togliete il ring e decorate a piacere con il pomodoro, le rondelle di olive e del pecorino a piccole scaglie. Naturalmente il tutto condito con un filo d’olio di oliva e dell’origano fresco.

 

 

 

 

 

Tarte Tatin alla cipolla di Tropea

Ingredienti: 400gr di pasta pizza, 2 cipolle di Tropea, 180gr di olive taggiasche, olio di oliva evo qb, sale qb, pepe e origano a piacere.

E’ semplicissima, la cosa importante è la materia prima, un’ottima cipolla di Tropea. Tagliate a rondelle fini la cipolla e mettetela in una ciotola con le olive taggiasche, un filo d’olio di oliva, un pizzico di pepe, un pizzico di sale e dell’origano. Mescolate bene e lasciate riposare almeno 3/4 ore. Se potete ogni tanto date una mescolata. Prendete una teglia da forno la rivestite con la carta da forno e poi mettete le cipolle, stendetele bene e poi sopra metto la pasta della pizza, chiudo bene i bordi, bucherello leggermente e inforno. Quando la superficie della pasta è dorata la tolgo la forno e la scaravolto, rimetto la mia Tatin nella teglia e inforno nella parte alta del forno con il grill acceso, dopo 5 /6  minuti è pronta.

Ragazzi che profumino e …………… che bontà …………………